Italiano
Menu Cerca
submenusubmenu
< INDIETRO
Segreti in cucina

Pesce? Sì! Ma come si pulisce?

Diciamoci la verità, certi piatti preferiamo sempre mangiarli al ristorante, e il pesce è uno di quelli. La pulizia del pesce non è certo il lato più piacevole di questo delizioso pregiato cibo; in base alla razza, poi, ci sono vari modi di pulirlo. Scegliamo una tecnica unica, che ci aiuti con la maggior parte delle tipologie.

Per prima cosa procuriamoci un bel paio di guanti di quelli da cucina abbastanza spessi, non quelli in lattice per capirci, poiché le spine possono creare qualche problema... Cominciamo! Mettete il pesce in un recipiente sotto il rubinetto e fate scorrere l’acqua moderatamente, lasciandolo in ammollo per qualche minuto. Prendete un paio di forbici, o un coltello ben affilato, e tagliate via le pinne. A questo punto mettete il pesce su di un tagliere da cucina e fate un bel taglio lungo tutta la pancia, dal collo alla pinna per intenderci. Adesso la parte più “delicata” - ma i guanti vi serviranno per questo - infilate le dita all’interno della pancia ed estraete le interiora, non fatevi impressionare e sciacquatevi spesso i guanti, così che possiate ripetere fino a quando non è ben pulito. La stessa operazione va fatta anche per le branchie: effettuate un taglio ai lati della testa e togliete tutto, sciacquando man a mano, come in precedenza.

Adesso è l'ora di lavare bene il pesce, state attenti che la parte interna non lasci residui! Ora che è ben pulito, posizionatelo su di un tagliere e iniziate l’operazione di squamatura. Con un coltello affilato portate via le squame, stando attenti a non tagliare la carne. E di nuovo, risciacquate! Non vi resta che scegliere la cottura e... mettervi a tavola.