Italiano
submenusubmenu
< INDIETRO
L'antiaderente in cucina

Le ricette di crêpes e pancake: perché in antiaderente?

Si tratta di due preparazioni di base molto semplici (declinabili nella versione dolce e salata) molto amate a tutte le età. Usando una buona padella antiaderente per la cottura si evita l’uso di burro con benefici per la salute e per la linea.

Crêpes e pancake sono cibi che non tramontano mai. Le ricette si realizzano con estrema facilità e consentono di cucinare piatti dolci e salati molto versatili, semplici e golosi.

L’impasto di base è simile e prevede l’uso di farina, uova e latte. Quello che non tutti sanno è che la differenza tra crêpes e pancake, oltre a essere di natura geografica, è ascrivibile alla presenza di un solo ingrediente in più nella composizione base dei pancake: il lievito.

Le crêpes affondano le loro origini nella cucina francese, sono delle crespelle sottili e morbide dal sapore neutro e quindi si prestano a essere farcite con tantissimi tipi di alimenti per realizzare piatti dolci e salati.

I pancake, invece, sono diventati famosi per essere il dolce americano della prima colazione. A differenza delle crêpes sono più spessi e spugnosi e, soprattutto, il loro consumo è principalmente in versione dolce. La tradizione vuole che siano serviti accompagnati da frutta fresca e sciroppo d’acero, ma ci si può sbizzarrire in decine di modi diversi.

La regola fondamentale per la buona riuscita di queste due ricette, oltre al corretto dosaggio degli ingredienti, sta nella giusta cottura. Non servono accorgimenti particolari: di solito la pastella viene cotta in una padella molto calda e leggermente unta di burro, un paio di minuti per lato o comunque finché le superfici non risultano belle dorate.

In questa fase, per migliorare la riuscita del piatto e dare un taglio ai grassi e alle calorie, un utilissimo trucco è affidarsi al rivestimento antiaderente delle padelle Lagostina.

L’uniformità di diffusione del calore e la qualità del rivestimento eviteranno che la pastella si attacchi senza ricorrre al burro. L’importante è che il suo fondo sia ben caldo, avendo l’accortezza di asciugarlo con della carta assorbente tra una crêpes – o un pancake – e l’altra.

La ricetta delle due pastelle

Crêpes

Ingredienti per circa 12 crêpes:
- 3 uova medie
- 250 g di farina 00
- 500 g di latte intero
- 1 pizzico di sale

Procedimento:
Sbattete le uova con una forchetta, incorporate il latte e poi piano piano la farina setacciata per evitare la formazione di grumi. Lasciate riposare l’impasto in frigorifero, coperto con pellicola per almeno 30 minuti.

Scaldate una padella dal fondo antiaderente, versatevi un mestolo di pastella e fate cuocere 1 minuti per lato. Ripetete l’operazione fino a esaurire gli ingredienti.

Provate a condire le crêpes con una crema di zucca e scamorza affumicata, piegatele a portafoglio e servitele.

Pancake

Ingredienti per circa 12 pancake:
- 3 uova medie
- 280 g di farina 00
- 500 g di latte intero
- 8 g di lievito per dolci
- 1 pizzico di sale

Procedimento:
Il procedimento di preparazione è lo stesso delle crêpes. Solo, grazie all’aggiunta di lievito, in cottura l’impasto si solleva e assume la consistenza morbida e spugnosa che lo caratterizza.

Una volta cotti, condite i pancake con miele di fiori d’arancio o sciroppo d’acero, fragole, ribes, mirtilli o more.

E in tema di antiaderente, Lagostina ha brevettato una nuova tecnologia -Lagospot® – che evita il surriscaldamento della padella preservando più a lungo le prestazioni del fondo antiaderente. Il simbolo Lagospot® indica la temperatura di cottura ideale per preservare il sapore degli alimenti: a 180°C il disco diventa completamente rosso e la cottura può cominciare.