Italiano
submenusubmenu
< INDIETRO
Cucinare a pressione

Zuppe e vellutate da consumare fredde per l’estate

L’estate non è solo sinonimo di fresche insalate, ma anche di colorate zuppe e vellutate che fanno bene alla salute e permettono di mantenerci in forma senza rinunciare al gusto.

Sono preparazioni spesso considerate classici comfort food invernali, vista la loro piacevolezza nell’essere consumate calde. Tuttavia questi piatti non solo possono essere gustati freddi ma, realizzati con il giusto mix di ingredienti, possono risultare davvero golosi e ideali per l’estate.

A volte i due termini sono utilizzati come sinonimi, ma conoscere la differenza tra zuppe e vellutate può aiutare, oltre che a utilizzare propriamente i vocaboli, a migliorare le conoscenze in cucina e ricorrere a metodi alternativi di cottura e consumo di questi meravigliosi concentrati di salute e sapore.

Le zuppe hanno alla base verdure e legumi, niente pasta o riso. Non hanno consistenza molto liquida e possono essere accompagnate da crostini di pane.

Le vellutate sono composte da due o tre tipi di verdure e/o ortaggi. Un classico è la presenza delle patate che, assorbendo l’acqua di cottura e sfaldandosi, legano il composto e lo rendono cremoso.

Per risparmiare tempo e fatica, possono essere preparate comodamente in pentola a pressione, che sfrutta il vapore acqueo che rimane bloccato all’interno del supporto per facilitare la cottura dei cibi utilizzando pochi liquidi aggiunti e dimezzando i tempi di cottura.

Ricorrendo a questo metodo di preparazione si giova, inoltre, di una concentrazione di sapori e si riduce la dispersione di nutrienti e sali minerali contenuti nei cibi.

Vellutata di zucchine, patate, piselli e zenzero

Ingredienti per 4 persone:
- 4 zucchine verdi medie
- 2 patate medie
- 300 g di piselli sgranati
- 1 cipollotto
- 1 pezzetto di zenzero fresco
- 1 ciuffo di basilico
- 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
- sale
- pepe

Procedimento:
Lavate i piselli, le zucchine, le patate e tagliatele a rondelle. Private il cipollotto dello strato esterno e affettatelo sottile. Fatelo rosolare per qualche minuto in pentola con un cucchiaio d’olio e due foglie di basilico.

Poi aggiungete le zucchine, i piselli, un po’ di zenzero fresco grattugiato e un pizzico di sale. Coprite e fate cuocere con la valvola chiusa per 15 minuti dal sibilo.

A cottura ultimata fate sfiatare, aprite, frullate con il minipimer e aggiustate di sale e pepe. Lasciate raffreddare e ponete in frigo per un paio d’ore. Servite la vellutata fredda, condita con un filo d’olio, un po’ di pepe macinato e qualche fogliolina di basilico.

Zuppa di lenticchie, carote, sedano e coriandolo fresco

Ingredienti per 4 persone:
- 300 g di lenticchie
- 2 gambi di sedano
- 2 carote
- 1/2 cipolla bionda
- 1 spicchio d’aglio
- 1 ciuffo di coriandolo fresco
- 200 ml di brodo vegetale
- olio extravergine di oliva
- 1/2 peperoncino fresco
- 4 fette di pane in cassetta
- rosmarino
- sale
- pepe

Procedimento:
Pulite la cipolla, tritatela sottile e fatela rosolare in padella con un cucchiaio d’olio.

Aggiungete le carote e il sedano privato dei filamenti, tagliati a cubetti di circa mezzo centimetro per lato. Fate cuocere per un paio di minuti, poi aggiungete le lenticchie sciacquate e il brodo. Chiudete la valvola e fate cuocere per circa 20 minuti dal sibilo. Trascorso il tempo necessario fate sfiatare, versate la zuppa all’interno di 4 ciotoline di terracotta e fate raffreddare.

Poco prima di servire tagliate il pane in cassetta a cubetti, tritate finemente l’aglio e gli aghi di rosmarino, versate in filo d’olio in una padella d’acciaio e saltate i crostini finché sono dorati. Aggiustate di sale e e pepe. Condite la zuppa fredda con il coriandolo tritato, qualche anello di peperoncino tagliato sottile, i crostini tiepidi e un filo d’olio a crudo.