🔐SONO INIZIATE LE VENDITE PRIVATE RISERVATE AGLI ISCRITTI🔐

Scopri

Di frutta e verdura non si butta via niente

Tue Oct 10 2023

Cucina Attiva

Un approccio attento in cucina può farci recuperare antiche e virtuose tradizioni, risparmiare denaro e contribuire alla salute, con mille trucchi e ricette da riscoprire. In particolare, cucinare con frutta e verdura non è solo nutriente: è realmente un'opportunità per acquisire nuove abitudini, con un impatto positivo sul pianeta e sulla propria vita quotidiana. Secondo l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), circa un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo viene perso o sprecato ogni anno*. I vegetali sono spesso una parte significativa di questo spreco. Tuttavia, puoi recuperare i loro scarti ed avanzi e trasformarli in piatti e preparazioni deliziose. In questo articolo, che fa parte della rubrica Cucina Attiva, esploriamo insieme alcuni modi intelligenti per riutilizzare i vegetali nelle ricette di cucina. Ti sorprenderai della loro versatilità!

1. Brodo vegetale

Non gettare le bucce di verdura, le estremità, e gli scarti nella spazzatura! Conservali piuttosto in un contenitore in congelatore. Nel corso del tempo, ne accumulerai abbastanza per fare un ottimo brodo vegetale. Metti le parti scartate dei vegetali in una pentola a pressione Novia®: ha  un sistema di apertura e chiusura brevettato LagoEasy'UP® molto facile da utilizzare, che agevola il movimento del coperchio, senza alcuno sforzo. Aggiungi acqua, sale, spezie, ed erbe; cuoci per 15/20 minuti ed infine filtra con un colino. Voilà! Ecco un brodo saporito, pronto per zuppe, stufati e risotti, oppure per cucinare cereali come riso e quinoa.

Di frutta e verdura non si butta via niente-3.png
 

2. Chips

E che dire delle verdure che cominciano ad avvizzire? Se non ti va di metterle in insalata, perché non sono più tanto attraenti, trasformale in chips squisite. Taglia carote, patate dolci, zucchine o kale, in fettine sottili. Falle saltare sul fuoco con un filo d’olio EVO, sale o il tuo condimento preferito, e poi cuocile in forno finché non diventano dorate e croccanti. Userai una stessa padella Ingenio per entrambe le cotture: la sposti sul fornello e la inforni con un solo click del comodo manico rimovibile. Questo è solo uno dei mille modi con cui Ingenio ti semplifica la vita in cucina… E alla fine avrai tante chips vegetali come snack appetitoso e salutare.

Di frutta e verdura non si butta via niente-1.png


3. Banana Bread da frutta ultramatura

Aiuto! Le banane si sono annerite… Niente paura: salvale comunque dalla spazzatura. Quando sono molto mature sono perfette per fare un banana bread morbido e gustoso. Sono infatti generalmente più dolci ed hanno un sapore più marcato, ideale per mantenersi anche dopo la cottura. Innumerevoli sono le ricette disponibili, dalle versioni classiche, a quelle con aggiunta di gocce di cioccolato, noci, od una spolverata di cannella.

Di frutta e verdura non si butta via niente-2.png
 

4. Scorza e buccia di agrumi

Il potenziale culinario si annida nei dettagli… E anche nella scorza e nella buccia degli agrumi come limoni, limette e arance. Usati come ingrediente, aggiungono un tocco inaspettato di luminosità e aroma a piatti come insalate, preparazioni marinate e dessert. Puoi inoltre caramellare le scorze degli agrumi (e ricoprirle di cioccolato) per un dolce goloso, oppure metterle in infusione per fare un tè profumato. Anche le bucce delle zucche sono un’ottima base per delle frittelle [guarda qui la video-ricetta] e i loro semi stufati in forno sono un ottimo snack!

5. Pickles e fermentati

Conserva le verdure in eccesso e riduci gli sprechi preservandole sotto sale o aceto, oppure fermentandole. Sono entrambe tecniche antiche ed illustri, che estendono la durata degli alimenti. La prima consiste nell’immergere cetrioli, cavolfiori, ravanelli, carote, ecc. in una soluzione di acqua e sale, o di aceto e zucchero e lasciarli risposare. Risultato: pickles sapidi e croccanti, da aggiungere a panini ed insalate. Fermentare inoltre il cavolo trasformandolo in sauekraut o kimchi, prolunga la vita di questa verdura ed aggiunge probiotici alla dieta.

Di frutta e verdura non si butta via niente-4.png
 

7. Puree e confetture

Un altro modo di recuperare verdure che iniziano ad appassire o perdere la loro freschezza è trasformarle in puree. Cuocile finché diventano tenere, frullale per renderle omogenee e usale come base per zuppe, salse o anche come crema spalmabile per panini e piadine. Aggiungi aromi e spezie per insaporirle a tuo piacimento. Anche una fruttiera traboccante non deve intimorire! Usa la frutta ultramatura per preparare marmellate o conserve. Ciò riduce lo spreco e permette di prolungare i sapori dell'estate tutto l'anno. Sperimenta diverse combinazioni con gli aromi per creare la tua confettura d’autore.

8. Acquafaba

L’acquafaba, è un ingrediente prodigioso della cucina vegana, che ha acquisito una fama meritata per la sua versatilità. Questa sostanza magica, a base di proteine e amidi, è semplicemente il liquido di cottura dei ceci o di altri legumi, oppure la salamoia che si trova nelle loro confezioni. Ciò che la rende davvero speciale è la sua capacità unica di eguagliare le proprietà degli albumi in varie ricette. Sbattuta vigorosamente si trasforma in una schiuma soffice, utile per fare meringhe, macarons e maionese vegana. Trova impiego infatti più in generale negli impasti di torte e dolci, nelle ricette di mousse, o nella preparazione di crêpes od omelettes senza uova, per ottenere morbidezza.

9. Fai ricrescere gli scarti!

Sapevi che puoi ottenere alcune nuove verdure direttamente dagli scarti di cucina? Cipollotti, sedano e lattuga si prestano ad essere facilmente fatti ricrescere, ponendo le estremità dove sono presenti le radici in acqua o terriccio. Ad esempio, metti i cipollotti in un bicchiere con acqua sufficiente a coprire le radici, e in pochi giorni avrai nuovi germogli freschi, pronti per l'uso nelle tue ricette.

Sei curioso di metterti all’opera? Non ti resta che provare i nostri accorgimenti virtuosi per diventare campione o campionessa del riuso vegetale.

Consiglio: quando recuperi bucce e scarti, opta sempre per ortaggi e frutta non trattati, interamente edibili e possibilmente biologici e di stagione. Accertati della loro provenienza e tipologia, consultando le informazioni a tua disposizione.

*Food wastage: Key facts and figures: https://www.fao.org/news/story/en/item/196402/icode/ 
 

Iscriviti alla newsletter della Community Lagostina! Ricevi l’accesso esclusivo alle vendite private estive, uno sconto esclusivo sui tuoi prossimi acquisti e molti altri vantaggi!